DIREZIONE DIDATTICA TODI

Uno sport per la vita

Sintini 2

 Campione in…cattedra - “Uno sport per la vita”     

Classi coinvolte 3°- 4°- 5°   Ponterio 28/03/2018

 Dopo una lunga attesa e due date rimandate, finalmente il 2 marzo il campione di Volley Giacomo Sintini, accompagnato dal Presidente Coni Umbria Domenico Ignozza, ha incontrato gli alunni delle classi 3°- 4°- 5° della scuola di Ponterio...

per portare avanti il Progetto “Campione in... cattedra” che vede coinvolte numerose scuole dell'Umbria.All'incontro hanno partecipato anche gli assessori del Comune di Todi sigg. Marta e Ranchicchio e la Dirigente Scolastica del Circolo.L'atleta ha raccontato la sua vita partendo dall'infanzia, quando giocava a calcio, passando all'adolescenza periodo in cui è approdato alla pallavolo. Ha raccontato dei suoi successi, delle squadre di cui ha fatto parte, delle medaglie, delle coppe e dei suoi campionati vinti.Una vita di vittorie e di soddisfazioni coronati anche dal matrimonio e dalla nascita della sua bambina, una vita che però un brutto giorno si è come interrotta quando gli è stato diagnosticato un linfoma maligno. Così, da uomo allenato alla fatica e ai sacrifici per lo sport, ha dovuto affrontare per due anni un altro rivale che è riuscito a vincere anche grazie a tutte le persone che gli sono state vicino e che hanno fatto “squadra” con lui: i medici, gli infermieri, la famiglia e gli amici, perché “fare squadra” ha detto Sintini ai bambini, affascinati e interessati al suo racconto, significa essere disponibili ad offrire aiuto quando gli altri ne hanno bisogno ma anche chiedere aiuto e non isolarsi. A combattere insieme si è più forti, proprio come avviene in campo quando si fa parte di una squadra ben affiatata.Grazie a questa squadra e alle cure che ha affrontato, Giacomo non solo è guarito ma è riuscito a ricominciare a giocare e a vincere. Per questo motivo ha sempre condiviso la sua esperienza parlando della battaglia vinta contro la malattia, per dare forza e coraggio a quanti si trovano nella stessa condizione. Dai suoi racconti è nato un libro che s'intitola proprio “ Forza e coraggio” e insieme a sua moglie ha fondato l'Associazione Giacomo Sintini per sostenere la ricerca scientifica.A conclusione dell'incontro ha risposto a tutte le domande che i bambini gli hanno rivolto e gentilmente si è messo a disposizione per firmare il tanto desiderato autografo.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                   classi 3a 4a 5a 1       classi 3b 4b 5b 1