DIREZIONE DIDATTICA TODI

Adempimenti vaccinali per il 2018/19

Ai genitori degli alunni della scuola dell’infanzia OGGETTO: Adempimenti vaccinali a.s. 2018/2019 La nota congiunta MIUR- Ministero della Salute 20546 del 7 luglio 2018 stabilisce quanto segue per quanto riguarda la documentazione...

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE

Si comunica che il documento di valutazione di classe V^, ritirato il 26 giugno presso la scuola primaria frequentata dall'alunno, andrà consegnato agli uffici della scuola secondaria di I° grado...

cedole librarie

Si comunica che le cedole librarie per i libri di testo di classe prima a. s. 2018/19 devono essere ritirate presso gli uffici di segreteria. ORARIO: tutti i giorni  dalle...

A.S. 2018/19- CALENDARIO

La Regione Umbria ha reso noto il calendario scolastico 2018/19 con Decreto della Giunta Regionale n. 350 del 16.04.2018:  12 settembre 2018 data di inizio delle lezioni           8 giugno 2019 data...

liste iscrizioni infanzia 2018/19

Si comunica che da giovedì 07/06/2018, sarà possibile visionare* le liste degli iscritti alle scuole dell'infanzia per l' A.S. 2018/19, consultabili presso glli uffici della DIREZIONE DIDATTICA  dal lunedì al sabato dalle...

infanzialavagnabase

primaria lavagnadefinitiva

ATTESTATO AID

  attestato.aidAlcuni docenti della nostra scuola hanno partecipato al corso di formazione svoltosi nel primo periodo del 2018 per approfondire il tema della dislessia.

Nelle prime fasi di apprendimento della letto-scrittura un numero rilevante di bambini del primo  anno della Scuola Primaria incontra difficoltà di vario genere;

molte di queste sono recuperabili sul piano scolastico, altre vanno controllate con interventi mirati e specifici.

L’individuazione precoce delle difficoltà di apprendimento e il conseguente intervento mirato al recupero delle difficoltà individuate contribuiscono concretamente non solo a prevenire il disagio e la dispersione scolastica, ma anche a distinguere gli aspetti più specificatamente legati agli apprendimenti rispetto a quelli più condizionati dallo sviluppo psicologico e relazionale.
Lo strumento più efficace che consente l’individuazione precoce dei soggetti a rischio è  uno screening specifico su tutti i bambini del primo anno di scuola primaria. Lo scopo dello screening non è quello di arrivare a una diagnosi, ma quello di evidenziare i soggetti che in questa fase degli apprendimenti presentano i fattori di rischio e non riescono ad acquisire rapidamente come i coetanei.
L'Associazione Italiana Dislessia (AID) da molti anni ha sperimentato, in varie zone d’Italia tra cui l’Umbria, una ricerca-azione per l'individuazione e il recupero delle difficoltà.
I risultati di tale ricerca hanno confermato la validità del percorso e hanno mostrato l'efficacia delle prove di screening e dell'intervento di recupero effettuato dagli insegnanti inseriti in formazione.